Farmaci economici
Prodotti di alta
qualità onliny!
I migliori
prezzi!
Lunedi Venerdi 10:00 - 18:00
Teléfono:
Chiamate Internazionali:

Antidepressivi & Anti-Ansia Online

Attacchi episodici di paura, ansia, insicurezza, guasti nervosi si verificano nella vita di quasi ogni persona. La ragione di loro sono gli stress quotidiani, da cui nessuno è immune. Tuttavia, spesso il sistema nervoso dà gravi guasti. Lo stato di ansia si radica saldamente nella coscienza e diventa un compagno costante della vita. In questo caso, non si può fare a meno dell'aiuto di farmaci anti-ansia. Si tratta di un vasto gruppo di sostanze psicotrope farmaci si applica molto tempo fa, ma non tutti sanno come funzionano i farmaci ansiolitici, e quando prenderli.

Antidepressivi — che cos'è e a cosa servono?

Un certo numero di esperti ritiene che nel prossimo futuro, la depressione sarà un grande pericolo per la salute umana rispetto alle malattie cardiovascolari. Questo fatto spiega la recente popolarità dei farmaci per il trattamento della depressione – antidepressiv. Ma non tutti sanno bene cosa sono questi farmaci.

os'è l'ansia e come si manifesta?

Uno stato di ansia non è solo uno stato in cui una persona è preoccupata. Quando l'ansia cambia molti processi biochimici nel suo corpo, e soprattutto nel cervello.

La fonte dell'ansia è solitamente la risposta allo stress del sistema nervoso a una situazione complessa o conflittuale, stimoli esterni. Se lo stress è leggero e a breve termine, può anche essere utile per il corpo, come una sorta di scossa. Tuttavia, lo stress grave e ripetitivo porta danno incondizionato.

Con ansia, si osservano una serie di sintomi somatici:

  • palpitazioni,
  • vampate di sangue alla testa,
  • iperventilazione o respirazione superficiale,
  • brivido,
  • sudorazione,
  • nausea,
  • diarrea,
  • aumento della voglia di urinare.

Oltre all'ansia, lo stress porta a irritabilità, squilibrio mentale, diminuzione del livello di prestazioni, depressione.

Puoi provare a combattere l'ansia e lo stress da solo. Per fare questo, devi portare più emozioni positive nella tua vita. Possono essere ottenuti dallo sport, dalla comunicazione con le persone, dagli hobby. Ma non tutti aiutano questi fondi. Inoltre, lo stress può verificarsi anche a causa di fattori oggettivi, ad esempio, nelle malattie gravi. In questi casi, non c'è nient'altro che ricorrere all'aiuto di farmaci.

Questo metodo non è peggiore o migliore di altri. Spesso sostenuto che il sedativi e farmaci ansiolitici servono solo le persone anziane, e se li prende un adulto, o debole, o tossicodipendente persone. Ma questa opinione indica solo l'analfabetismo medico. Il lavoro del sistema nervoso non è regolata astratta forza di volontà, e gli ormoni e neurotrasmettitori, e in alcuni casi di anomalie biochimiche non può essere regolata altrimenti, come medico modo. Se una persona prende farmaci sedativi o anti-ansia, allora non è affatto un tossicodipendente e non può diventarlo. Nel caso, ovviamente, se osserva le prescrizioni del medico e le istruzioni per il rimedio prescritto.

La correzione del comportamento è spesso necessaria per bambini e adolescenti il cui sistema nervoso è molto vulnerabile e manca della necessaria stabilità. Molto spesso le terapie richiedono tali disturbi nervosi nei bambini come iperattività, disturbo da deficit di attenzione, nevrosi, reumochorrea. Le donne a causa di guasti ormonali possono anche essere soggette a disturbi del sistema nervoso. Particolarmente spesso si manifesta sotto forma di sindrome premestruale. Allo stesso tempo, le donne possono avere guasti nervosi, epidemie immotivate di aggressività.

Come funzionano i farmaci anti-ansia?

Le emozioni umane, tra cui, e come l'ansia e la paura, sono controllate da varie parti del cervello. Ma il più importante tra loro è il sistema limbico – un complesso di parti del cervello, tra cui il talamo, l'ipotalamo, l'amigdala e l'ippocampo.

L'ansia e la paura appartengono al numero di emozioni negative. Pertanto, per sopprimerli, è necessario indebolire l'influenza del sistema limbico sulla psiche umana.

Questo effetto sul sistema limbico e viene eseguito farmaci anti-ansia (tranquillanti). Sono anche caratterizzati da altri effetti:

  • sedativo,
  • miorilassazione (rilassante muscolare),
  • anticonvulsivante,
  • sonnifero.

L'effetto anti-ansia (ansiolitico) dei farmaci di questo gruppo è spiegato dall'effetto sui recettori delle benzodiazepine delle cellule cerebrali e attraverso di essi – sui recettori GABA che inibiscono il sistema nervoso.

Gli effetti miorilassanti e anticonvulsivanti sono spiegati dal fatto che i tranquillanti influenzano anche le cellule del midollo spinale e inibiscono alcuni riflessi spinali.

L'effetto depressivo sul sistema limbico significa che gli ansiolitici sopprimono non solo le emozioni negative-paura, rabbia, ansia, ma anche la maggior parte di quelle positive. L'esposizione ai farmaci anti-ansia porta una persona in uno stato di calma e serenità. Allo stesso tempo, i tranquillanti non influenzano la sfera cognitiva dell'attività cerebrale, non influenzano la memoria. Tuttavia, il tasso di reazione e la consapevolezza sono generalmente ridotti.

Alcuni ansiolitici hanno anche un leggero effetto analgesico, effetto antiemetico, alleviare il prurito della pelle.

I farmaci anti-ansia e sedativi hanno un effetto normalizzante sul sistema nervoso autonomo. A causa di questa proprietà, spesso aiutano a ridurre la tachicardia, sbarazzarsi di tremori nelle mani, aumento della sudorazione, diarrea e flatulenza.

La maggior parte dei tranquillanti è disponibile sotto forma di compresse. Tuttavia, i tranquillanti possono essere utilizzati anche per via parenterale.

Storia di farmaci anti-ansia

Un altro nome per farmaci anti-ansia-ansiolitici. Questa parola in latino significa letteralmente "alleviare l'ansia". Un altro termine, che è spesso indicato farmaci anti-ansia "tranquillanti". La parola tranquillante deriva dal latino "tranquillo«, che significa»sedazione".

I primi tranquillanti erano sostanze della classe di benzodiazepine sintetizzate a metà degli anni ' 50. La nuova classe di farmaci ha rapidamente conquistato il riconoscimento di psicoterapeuti, psichiatri e neurologi, poiché le benzodiazepine avevano un potente effetto ansiolitico e sedativo. Ora gli elenchi di tranquillanti sono stati riempiti con i nomi di molti nuovi composti. E sebbene siano stati creati molti farmaci anti-ansia non appartenenti alla classe delle benzodiazepine, questi ultimi mantengono ancora il loro valore.

Effetti collaterali dei farmaci anti-ansia

Niente è perfetto in questo mondo, e i tranquillanti non fanno eccezione. Poco dopo la comparsa di benzodiazepine, ci sono stati alcuni dei loro difetti. In primo luogo, questi sono una serie di effetti collaterali intrinseci. Per la maggior parte, questi sono effetti che non sono pericolosi per la vita, ma riducono seriamente la capacità lavorativa di una persona. Prima di tutto, questa eccessiva sedazione, aumento della sonnolenza e letargia, diminuzione del tasso di reazioni. Ciò porta al fatto che l'assunzione di benzodiazepine è controindicata per coloro che guidano veicoli, macchine e macchinari complessi, persone impegnate in lavori che richiedono concentrazione e alta velocità di reazione.

Nuove generazioni di farmaci anti-ansia e tranquillanti diurni

Recentemente, ci sono stati tentativi riusciti di sviluppare nuovi ansiolitici non appartenenti alla classe di benzodiazepine. Anche le proprietà di alcuni vecchi composti vengono riesaminate. Ciò è dovuto al fatto che molti medici non sono soddisfatti delle carenze dei tranquillanti tradizionali, che li rendono inadatti per l'uso permanente. Il risultato dell'attività dei ricercatori è stato l'emergere di un gruppo di cosiddetti tranquillanti diurni. Questo nome non è casuale. La maggior parte dei farmaci dall'elenco degli ansiolitici diurni non causa ritardi e sonnolenza nei pazienti diurni, non porta a reazioni lente. Ciò significa che i tranquillanti diurni possono trattare le persone che conducono uno stile di vita attivo, quelli che guidano un'auto. Anche i tranquillanti diurni non causano dipendenza da farmaci e assuefazione nel paziente.

I nomi principali dei tranquillanti diurni:

  • Tofisopam (Grandaxin),
  • Alprazolam,
  • Tazepam,
  • Buspiron,
  • Afobazolo.

Sonniferi

I farmaci per dormire non sono comunemente usati per alleviare l'ansia e lo stress. Sono progettati per la terapia dei disturbi del sonno. Tuttavia, spesso il sonno povero è uno dei fattori che portano alla comparsa di disturbi nevrotici. Pertanto, nell'ambito della terapia complessa degli Stati d'ansia, i sonniferi possono essere utilizzati.

I sonniferi sintetici usati per trattare i disturbi del sonno includono:

  • Imovane,
  • Donormil,
  • Difenidramina,
  • Trittico.

Molti tranquillanti, come il fenosepam, hanno anche un forte effetto ipnotico.

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando a utilizzare questo sito, accetti anche i cookies.

Vai!